INTELLIGENZA EMOTIVA DANIEL GOLEMAN PDF

Autoconsapevolezza, riconoscere una sensazione mentre accade. Gestire le emozioni. Motivazione di se stesso. Riconoscere le emozioni negli altri. Empatia, consapevolezza sociale.

Author:Got Mikale
Country:Dominica
Language:English (Spanish)
Genre:Software
Published (Last):23 May 2009
Pages:137
PDF File Size:3.59 Mb
ePub File Size:2.84 Mb
ISBN:182-5-39073-314-5
Downloads:39748
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Kegar



Ma siamo capaci di maneggiare questa materia? Siamo consapevoli del nostro mondo interiore o ne siamo schiavi? E chi ce lo insegna? In genere chi ottiene punteggi alti in questi test riesce anche, con un giusto impegno nello studio, a ottenere buoni risultati scolastici.

E fino qui non ci piove. Ma avere un Quoziente Intellettivo alto garantisce anche altri risultati nella vita? Questo tipo di intelligenza ci aiuta a trovare un posto di lavoro soddisfacente?

A scegliere meglio i nostri partner? A fare funzionare meglio la nostra vita? Come mai certe persone, pur avendo un QI molto elevato hanno una vita costellata da fallimenti. Ma cosa significa gestire le emozioni?

Goleman lo spiega nel dettaglio nel suo libro. Tutti gli stimoli che percepiamo - interni ed esterni - vengono analizzati molto velocemente da una parte del nostro cervello che si chiama amigdala. Reagisce immediatamente e manda a tutto il nostro corpo una serie di segnali che servono per reagire adeguatamente a quello che sembra essere un allarme. Goleman parla di sequestro emozionale per indicare tutte le volte in cui veniamo sopraffatti dalle emozioni - nel bene e nel male.

Sono ancora le emozioni al comando quando un genitore, senza pensarci nemmeno un secondo, mette in pericolo la propria vita per salvare quella del figlio. Intelligenza emotiva: cosa significa Anche se le emozioni godono di questa corsia preferenziale, le situazioni in cui siamo letteralmente sequestrati dalla nostra vita emotiva non sono la norma.

Tutti noi crescendo impariamo a contrattare con le nostre emozioni. Andiamo a lavorare anche la mattina in cui non ne abbiamo voglia, non ci abbuffiamo di dolci tutto il giorno, non saltiamo addosso a una persona che ci piace se prima non siamo sicuri di avere il suo consenso, e non prendiamo a sberle chiunque ci faccia arrabbiare. In altre parole abbiamo sviluppato un certo grado di intelligenza emotiva che ci consente di riconoscere le nostre emozioni, di venire a patti con esse e in una certa misura di dirigerle in un senso positivo per noi e per la nostra vita.

Vediamoli velocemente uno per uno. Conoscere se stessi Per imparare ad avere un atteggiamento intelligente riguardo alle proprie emozioni bisogna in primo luogo riconoscerle.

Ovvio che possiamo accedere alla nostra saggezza emozionale solo se le emozioni siamo in grado di sentirle e di dare loro un nome. Controllare le nostre emozioni Le emozioni sono quello che sono: paura, ansia, gioia, tristezza, tenerezza, noia Se siamo poco capaci di fare questo, rischiamo di restare imprigionati nelle nostre emozioni negative.

Se dessimo sempre retta ai nostri impulsi passeremo le nostre giornate guardando serie televisive e mangiando caramelle, o qualcosa del genere. La competenza sociale Viviamo immersi nelle relazioni sociali.

In ogni interazione con gli altri noi inviamo segnali emozionali che influenzano le persone con le quali ci troviamo. Mi riconobbi molto bene nel tipo di persona con una discreta intelligenza, ma scarsamente competente dal punto di vista emotivo. Ero una tipa sveglia, la mia testolina funzionava bene, ma avevo poca confidenza con le mie emozioni, e ancora meno con quelle degli altri.

Non feci molto per cambiare questo stato di cose, ne presi semplicemente atto. Sono capace di consolarmi quando sono triste e soprattutto di calmarmi quando vado in ansia: so cosa devo fare quando cominciano a rompersi gli argini anche se non sempre lo faccio. Mi sento invece ancora deboluccia sul lato interpersonale: non sempre riesco a essere empatica, e in molte situazioni non riesco a entrare in sintonia con gli altri.

Mi sono ripromessa di lavorare su questi aspetti. Altri articoli che trattano il tema delle emozioni.

ABU RAIHAN AL-BIRUNI PDF

Intelligenza emotiva – Recensione del libro di Daniel Goleman

Le persone sicure dei propri sentimenti, di fatto, gestiscono molto meglio la loro vita. Un attore, pagato per interpretare un ruolo, deve fingere di passare a miglior vita per trasmettere un messaggio ai fini della storia raccontata nella pellicola. Possiamo dunque affermare di possedere due menti distinte che collaborano fra loro per guidarci nelle nostre scelte quotidiane. Svariati studi effettuati da Howard Friedman e Boothby-Kewley dimostrano che esistono numerose correlazioni fra emozioni e malattie.

ITT TECH 039 PDF

Daniel Goleman e la sua teoria sull’Intelligenza Emotiva

Ma siamo capaci di maneggiare questa materia? Siamo consapevoli del nostro mondo interiore o ne siamo schiavi? E chi ce lo insegna? In genere chi ottiene punteggi alti in questi test riesce anche, con un giusto impegno nello studio, a ottenere buoni risultati scolastici. E fino qui non ci piove.

DREIKURS THEORY PDF

Intelligenza Emotiva — Libro

.

Related Articles